click to enable zoom
Loading Maps
We didn't find any results
Apri mappa
Vista Roadmap Satellite Hybrid Terrain Mia Posizione Schermo intero Prev Next
Ricerca Avanzata

€ 0 to € 25.000.000

Altre opzioni di ricerca
We found 0 results. Do you want to load the results now ?
Ricerca Avanzata

€ 0 to € 25.000.000

Altre opzioni di ricerca
we found 0 results
Your search results

Atto notarile. Sei pronto?

Posted by Bertolatti e Marveggio on 9 febbraio 2017
| Blog
| 0

Atto notarile.  Sei pronto?

L’atto notarile rappresenta la formalità con la quale tu diventerai il proprietario della nuova casa, e se avrai preparato tutti i documenti in modo corretto e avrai fatto le giuste verifiche, non ci saranno sicuramente problemi.

In primis richiedi colloquio a più notai, in modo da poter verificare la loro metodologia di lavoro, la loro professionalità e il costo per eseguire l’atto notarile e l’eventuale atto di mutuo. Richiedi sempre il costo complessivo ovvero comprensivo di tasse, imposte, bolli, compenso notarile, ed iva.

Una volta scelto, il notaio ti darà una lista di documenti che dovrai reperire e che serviranno per la stipula del tuo atto.

1_riquadrio144x60mm- facebook

Normalmente i documenti che vengono richiesti sono i seguenti:

  • Il preliminare di acquisto o copia dello stesso, registrato presso l’ufficio del Registro Immobiliare.
  • La copia dell’assegno o degli assegni, o bonifici bancari corredati di n. CRO, relativi al versamento della caparra iniziale e degli acconti successivi che avrai pagato.
  • La copia dei documenti di identità e codice fiscale di tutti i contraenti.
  • estratto per riassunto dell’atto di matrimonio;
  • Eventuali fatture e relativi pagamenti di provvigioni, se hai acquistato per mezzo di agenzia Immobiliare.
  • Il proprietario deve recuperare copia dei permessi comunali di costruzione (Concessioni Edilizie, PdC, ecc), ed eventuali domande in sanatoria se sono state realizzate opere abusive o difformi.
  • Attestato di prestazione energetica in originale (APE)
  • Certificati di Conformità dei vari impianti (Elettrico, idraulico, ecc) e il libretto della caldaia se l’appartamento ha riscaldamento autonomo.
  • CDU del terreno (certificato di destinazione Urbanistica) se il terreno su cui insiste il fabbricato è maggiore di 5000 mq. Il CDU ha validità di 6 mesi e può essere richiesto in Comune con un modello preformato da richiedere all’ufficio tecnico, su cui indicare i dati catastali. Il Comune ha tempo 30 giorni per rispondere, pertanto presentate la domanda per tempo onde evitare il posticipo dell’atto notarile, qualora non lo riceviate in tempo utile.
  • Contattate la banca che eventualmente eroga il mutuo, poiché la stessa dovrà fornire al notaio la minuta dello stesso con congruo anticipo.
  • Lettera dell’amministratore di condominio, nella quale dichiara a quanto ammontano le spese condominiali fino alla data dell’atto a carico della parte venditrice, e quest’ultima, dovrà consegnare la copia del relativo bonifico.

 

In linea di massima questi sono i documenti che ti verranno richiesti, ed eventualmente altri sarà il notaio stesso ad indicarteli.

Ora sei pronto per rogitare la tua casa, e presenziare davanti al notaio, al venditore e magari al funzionario della Banca per la firma dell’atto notarile definitivo.

Devi fare molta attenzione, poiché a volte anche il notaio potrebbe sbagliare o dimenticare qualcosa, o magari scrivere/interpretare un particolare accordo in un modo diverso da quanto convenuto, inficiando o modificando le reali intenzioni iniziali. Quindi chiedi sempre al notaio di poter visionare la bozza dell’atto alcuni giorni prima e comunque se durante la lettura dell’atto notarile, non capisci qualcosa o non trovi corrispondenza al preliminare sottoscritto, chiedi senza timore spiegazioni e  conferme direttamente al notaio.

1_riquadrio117x66mm3-facebook

Normalmente si entra in possesso dell’immobile alla data dell’atto notarile, e pertanto in quel momento il venditore deve consegnarti la copia delle chiavi di casa e di tutti i vari accessori come, box, cantina e soffitta, e dell’ingresso condominiale.

Sarebbe sempre buona cosa andare nell’immobile acquistato con il venditore e verificare che non ci siano problemi particolari. Eventualmente denunciali subito con una raccomandata con ricevuta di ritorno.

Bene, ora sei pronto per arredare la tua casa

  • Commenti recenti

    • Ricerca Avanzata

      € 0 to € 25.000.000

      Altre opzioni di ricerca
    • Mortgage Calculator