fbpx
Your search results

PIÙ TEMPO STA SUL MERCATO, PIÙ CASA TUA SI SVALUTA. Ecco perché e come intervenire per evitarlo.

Posted by Mirco Bertolatti on 6 November 2020
| Blog
| 0

“Il più importante segreto nell’arte del vendere è scoprire quello che il cliente vuole ed aiutarlo a ottenerlo”.

Partendo da questa frase di Frank Bettger, autore del libro “Come si diventa un venditore meraviglioso”, oggi voglio parlarti di quanto sia importante nel campo dell’immobiliare riuscire a vendere in tempi brevi: i primi tre mesi, la casa comincia una inesorabile caduta verso una possibile perdita di valore.

Già, in tempi brevi. Come mai ti conviene così tanto vendere velocemente la tua casa? Ora starai sicuramente pensando:

  • Quindi bene che la mia casa non vale ciò che chiedo ma voglio provare comunque , tanto ad abbassare il prezzo sarò sempre in tempo.
  • Vabbè, io non ho bisogno di vendere e quindi lascio la mia casa sul mercato per tutto il tempo necessario perché non voglio svenderla al primo che passa. Io cerco l’amatore che capisca quanto vale casa mia.

Caro venditore, tranquillo che non sei l’unico a fare questi ragionamenti. La verità però è che più tempo il tuo immobile sta sul mercato, più potresti essere costretto a svenderlo, incassando “domani” anche meno di quanto avresti potuto prendere vendendolo oggi al giusto prezzo di mercato.

In entrambi i casi sopra indicati, il prezzo troppo alto è la discriminante che ti impedisce di vendere subito.

Qui ti troverai due tipologie di clienti.

Il primo che scarterà a priori la tua casa senza vederla, perché troppo cara. La seconda tipologia viceversa verrà per curiosare ma poi andrà oltre, trovando sicuramente di meglio tra la grande quantità di immobili in vendita.

In entrambi i casi avrai perso una buona occasione per vendere, poiché, quando lui ha comprato, significa che non ha più interesse per la tua casa, nemmeno nel caso in cui venisse presentato ad un prezzo super conveniente.

Non puoi permetterti di dire “tanto sarò sempre in tempo ad abbassare il prezzo”: il tuo punto di forza che ti differenzia dagli altri venditori dovrebbe essere quello di proporre l’immobile in modo esemplare (con una valorizzazione immobiliare) ea un prezzo rispetto coerente al suo reale valore.

Se vuoi approfondire l’argomento, scarica qui la nostra guida “Quanto vale casa tua”.

Ma vediamo perché la tua casa si svaluta se resta in vendita mesi o anni.

  1. La permanenza sui portali immobiliari porta il cliente a formulare un’offerta più bassa.

Sappiamo tutti che, per pubblicizzare al meglio il tuo immobile in vendita, è necessario attivare il profilo sui diversi portali immobiliari, come Casa.it, Idealista, Immobiliare.it ecc e inserire il testo con le diverse foto. Se hai per esempio un trilocale da vendere, i potenziali acquirenti che desiderano un immobile simile al tuo, lo vedranno comparire all’interno della loro ricerca.

Passano alcuni mesi e uno di quei potenziali acquirenti che sta ancora cercando casa vede il tuo annuncio pubblicato sul portale. Se fossi in lui, cosa penseresti?

Bè, semplice. Se la tua casa è ancora in vendita significa che o ha qualche problema e quindi il cliente la scarta a priori, lasciandola nel dimenticatoio, oppure semplicemente non riesci a trovare un acquirente perché troppo cara. In questo caso, la persona che sta visionando il tuo immobile si farà avanti con una proposta a basso prezzo, sapendo che potrebbe essere l’unico tuo cliente.

  1. Gli alti e bassi del mercato immobiliare non ti offrono alcuna sicurezza

Come i clienti cambiano i propri gusti e le proprie idee, anche il mercato immobiliare ha affrontato nel corso degli anni alti e bassi, periodi più floridi e altri segnati da crisi profonde. Un esempio potrebbe essere proprio il periodo che stiamo vivendo in questo momento. La situazione del Coronavirus ha sicuramente modificato le regole di questo mercato, modificando sia i desideri degli acquirenti, sia la quantità di trattative ei prezzi registrati ( leggi qui per scoprire la vendita della casa post-covid).

Il mercato immobiliare , con i suoi continui cambiamenti, potrebbe portarti a svendere casa tua , con un risultato poco profittevole e lasciandoti insoddisfatto. Ovviamente non tutti gli immobili subiscono le oscillazioni di mercato, ma con una situazione poco prevedibile, non ti conviene lasciare la tua casa in vendita per tanto tempo. Questo perché se il prezzo iniziale era di 200.000 euro e ora il mercato è sceso del 10% sarai costretto a ribassare il prezzo a 180.000 per venderla, altrimenti non sarai in linea con i prezzi attuali presenti sulla piazza. I potenziali acquirenti che vedranno un ribasso di prezzo penseranno che tu abbia impazienza di vendere e avanzeranno un ulteriore ribasso .

Quindi, da un lato i tuoi potenziali acquirenti nonerebbero che il tuo annuncio è presente da molto tempo sui portali e questo li porterà a non considerare il tuo immobile; dall’altro lato è il mercato stesso a provocare oscillazioni di prezzo. Il risultato è sempre lo stesso: sarai costretto a svendere la tua casa al primo che presenta una proposta, spesso anche al ribasso.

Inoltre capita spesso che chi vende casa in questo modo, passando il tempo comincia a capire che non potrà vendere e per questo comincia pian piano ad abbassare il prezzo.

Questo ribasso viene registrato dai portali immobiliari e chi cerca casa ne viene a conoscenza.

Questo porta il potenziale acquirente per capire l’immobile è soggetto a ribassi e come detto prima si sentirà tranquillo nel richiedere un ulteriore ribasso rispetto a quello indicato dal venditore.

Inoltre con il passare del tempo, anche i venditori che inizialmente non avevano fretta, poi si accorgono che devono obbligatoriamente vendere velocemente, perché magari si rendono conto che ora necessitano di quel denaro per altre operazioni, o per chiudere dei debiti, o per aiutare i figli. Questa fretta improvvisa, non fa altro che accelerare la svendita della casa , accettando la prima proposta che arriva, anche a ribasso e con condizioni di vendita pessime.

Come succede spesso, una vendita eseguita in questo modo, fa incassare al venditore dopo 6/12 mesi o più di attesa un valore inferiore rispetto a quanto avrebbe incassato vendendo da subito ad un prezzo corretto .

Bene, ti ho spiegato come mai il tuo immobile si svaluta se resta troppo tempo in vendita.

Ma come puoi evitare tutto ciò?

Ti consiglio di leggere l’articolo sul nostro blog e scoprire i 3 passi per vendere casa oggi! Il primo passo riguarda la corretta valutazione del tuo immobile, ti ricordi?

E quando hai finito, torna qui perché ho preparato una sorpresa per te. Con + VALORECASA, per te il servizio di valorizzazione che hai appena visto è completamente gratuito!

CASA SCOPRI QUI PIU VALORE

Non esitare a contattarci per qualsiasi dubbio, a presto e buona vendita!

Leave a Reply

Your email address will not be published.

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

    MARINELLA MARVEGGIO – Consulente Immobiliare.

    P.Iva 009 5238 0145  – C.C.I.A.A So REA 72528

    © 2019 – Bertolatti RE Real Estate srl |

    P.IVA 04569520960

    Via Delle prese 17, 23100 Sondrio

Compare Listings